fbpx

Olivari Maniglie: nuovi modelli con incisione Guilloché

Scoprite nei nostri Showroom di Caronno Pertusella (Varese) e di Legnano (Milano) le nuove Olivari Maniglie incisione Guillochè e tutte le altre collezioni!

Con i nuovi modelli con incisione Guilloché, per la prima volta Olivari Maniglie si è dedicata alla sola superficie, alla sua valorizzazione, quando abitualmente la loro è una ricerca sui volumi, sulle loro rispettive proporzioni, sulla finitura estetica e prestazionale delle superfici, ma non appunto sulla loro caratterizzazione.

Il decoro che è sembrato più interessante e più in sintonia con il modo di intendere il design di Olivari Maniglie è stato appunto il guilloché, per la sua capacità di rendere viva la superficie, per mezzo dell’interazione del segno geometrico con la luce, una sorta di vibrazione che si percepisce spostando il punto di vista, come si fa nell’atto di avvicinarsi e afferrare la maniglia.

Approfondendo gli aspetti tecnologici di questa particolare decorazione, Olivari Maniglie ha scoperto un mondo parallelo a quello tipicamente industriale, quello dell’alto artigianato, della lavorazione ancora manuale che utilizza macchine affascinanti del secolo scorso e che richiede all’operatore un’esperienza e una sensibilità molto elevate, che si affinano negli anni.

Il guilloché è una tecnica decorativa di incisione realizzata con apposite macchine che, guidate manualmente, generano un
preciso, intricato e ripetitivo pattern sul materiale di base.
A differenza dell’incisione tout court, realizzata a mano, che si presta a un decoro più libero e naturalistico, quella realizzata conle macchine à guillocher è tipicamente meccanica e ripetitiva, consente però di ottenere un’infinità di pattern differenti al
variare dei parametri di lavorazione combinandosi alla sensibilità tecnica, ma anche estetica, dell’operatore.

Guilloché Olivari Maniglie motivo

Guilloché-Olivari-Maniglie-motivo-3

Guilloché Olivari Maniglie motivo

Guilloché Olivari Maniglie motivo

Guilloché Olivari Maniglie motivo

L’origine esatta delle prime macchine non è nota con certezza. È possibile che abbiano paternità svizzera, forse per opera di un ingegnere francese di nome Guillot. I primi esempi di casse di orologio lavorate con questa tecnica portano inciso l’anno 1624. L’effettiva introduzione nel settore dell’orologeria risale al 1786, quando Abraham-Louis Breguet inizia a utilizzarli per decorare i quadranti e le casse dei suoi orologi. Questa tecnica sperimenta una straordinaria popolarità nel XIX secolo, grazie soprattutto all’opera di Peter Carl Fabergé.

La serie di Olivari Maniglie Diana, nei decori Damier,

Guilloché Olivari Maniglie Diana Damier

Diana Damier

Barley,

Guilloché Olivari Maniglie Diana Barley

Diana Barley

Chevron,

Guilloché Olivari Maniglie Diana Chevron

Diana Chevron

e la serie di Olivari Maniglie Atena, nei i decori Rank

Guilloché Olivari Maniglie Atena Rank

Atena Rank

Ligne

Olivari maniglie Guillochè Atena Ligne

Atena Ligne

e Panier

Guillochè Olivari Maniglie Atena Panier

Atena Pianier

sono l’affascinante frutto della ricerca di Olivari Maniglie nella direzione di questa eccellente tecnica.

Nei nostri Showroom di Caronno Pertusella (Varese) e di Legnano (Milano) potrete scoprire anche le altre collezioni di Olivari Maniglie, come OPEN di OMA/Rem Koolhaas, CHEVRON della purtroppo recentemente scomparsa Zaha Hadid, CRYSTAL di Marcel Wanders, o le altre presenti nel catalogo Maniglie Olivari .

Save

Save

Save

Save